lunedì 30 maggio 2011

HOME DECOR // CHALKBOARD

15 COMMENTI
Avete mai pensato di ravvivare la vostra casa dipingendo un muro di nero? Sì, avete letto bene, di nero. Non sto parlando di semplice pittura, ma di pittura lavagna. In questo modo un semplice muro, colonna, porta o mobile può diventare una divertente message board.

Come si vede anche nel film "500 Days of Summer" dove il protagonista Tom dipinge nel suo muro lo skyline di Los Angeles, basta scrivere con i semplici gessetti e poi cancellare con un panno umido.


Oltre alla pittura lavagna, esiste anche la pittura magnetica (combinabili anche tra loro) dove con delle simpatiche calamite potrete attaccare i vostri messaggi.
Provate ad immaginare i suoi mille usi!











Source: photo apartmenttherapy.com, www.desiretoinspire.net, www.boiseriec.blogspot.com, www.designbuzz.it, www.style-files.com, www.ilgiardinosegreto.forumcommunity.net

venerdì 27 maggio 2011

INTERIOR DESIGN // SHARE YOUR HOME

2 COMMENTI
In molti siti stranieri si vedono case bellissime e interni mozzafiato. Perché non condividere anche il buon gusto italiano? 
Volete condividere casa vostra? o magari qualche oggetto, mobile, qualcosa di cui andate fiere? spedite le vostre foto a:
Volete dei consigli su come arredare casa vostra o su come trovare certi articoli? mandate le vostre richieste via mail.




giovedì 26 maggio 2011

INTERIOR DECORATION // ORLA KIELY

4 COMMENTI


Da tanto tempo adoro un pattern che ricorda un ramo con delle foglie stilizzate, ma non sono mai riuscita a sapere di chi fosse.

Ieri però ho deciso di pubblicare il primo post "Today Moodboard" (primo di una lunga serie) con ciò che mi passa per la mente e grazie a Torquemood (te ne sono eternamente grata!!) ho scoperto che questo pattern è della designer irlandese Orla Kiely.

Potete benissimo notare che Orla Kiely si ispira agli anni '50 offrendo fantasie coloratissime per rallegrare qualsiasi ambiente. Tra l'altro la sua popolarità è dovuta anche alla collaborazione con la serie tv Mad Men. Lo sapevate? 

Forse non molti di voi lo sanno, ma io sono pazza per il design anni '50 e trovo veramente fantastico tutta la sua linea per la casa. Ecco, devo dire che l'abbigliamento che propone non è il mio genere, anche se certi vestiti sono proprio carini.

Vorrei tanto comprare il libro con tutti i suoi pattern! Peccato per i prezzi e le spese di spedizione che ammontano a circa 24,00 €. Per fortuna su Amazon.co.uk è in offerta a circa 18,00 €.


Di seguito ciò che preferisco. Spero piaccia anche al mio ragazzo così magari ci scappa il primo ordine!!




Lapton Skin (per il mio mac!!!)


Porta documenti




Source: www.orlakiely.com/uk

lunedì 23 maggio 2011

PHOTO // SOMETIMES YOU FIND AN INSPIRATION

11 COMMENTI





Source: photo seaseight

martedì 17 maggio 2011

INTERIOR DESIGN LOW COST // PANTON CHAIR

10 COMMENTI
Un'altra rubrica che voglio approfondire sono i mobili low cost. Sappiamo benissimo dove trovare abiti carini ad un prezzo accessibile, ma se volessi comprarmi qualcosa di design e non potessi spendere molto?

Ecco che arrivano i miei consigli :)

Oggi vi propongo la Panton Chair disegnata da Verner Panton (designer danese) alla fine degli anni '50, ma prodotta solamente nel 1967 grazie a Vitra.
La particolarità di questa sedia è che è stampata a iniezione da un unico blocco.





La versione Classic è realizzata in plastica espansa rigida e ha una superficie laccata lucida.
Colori: bianco, nero e rosso. Misure: 830 x 500 x 600 mm. Prezzo: a partire da circa 900,00 €.




Dal 1999 è disponibile una nuova versione più economica fatta in polipropilene, però con superficie opaca e finitura satinata.
Colori: bianco, nero, rosso, arancione mandarino, grigio ghiaccio e chartreuse (verde-giallo). Misure: 830 x 500 x 610 mm. Prezzo: a partire da circa 240,00 €.




Per voi, ho selezionato le versioni laccate lucide cheaper.
Tra le varie repliche, c'è da dire che molti vendono un modello non realizzato in un unico blocco ma con alette di sostegno dietro la seduta. A me non piacciono. Vi elenco quindi le migliori riproduzioni.




Source: collage seaseight - photo www.ebay.it, www.dammidesign.it, www.high-techmilano.com, www.vitra.com
PS: non sono responsabile delle vendite degli shop online sopra citati

sabato 14 maggio 2011

FASHION + DESIGN // BETWEEN THE LINES

8 COMMENTI
Vi accennavo tempo fa che volevo rifare il look a Seaseight Blog. Ho deciso. Il blog non smetterà di occuparsi di fashion, ma in maggioranza sarà dedicato all'interior design e al suo rapporto con il mondo della moda.

Il primo post è da un po' che lo sto preparando e con mia grande gioia ho scoperto che anche Elle Decor (foto sotto) ne ha fatto un articolo.


Un trend di stagione può diventare un trend anche per l'interior design. Questa è la nuova rubrica che spero di poter approffondire il più possibile.

Qual'è la tendenza più in voga di questa primavera/estate? PRADA STRIPES!

Come potremo dunque rivoluzionare la nostra casa? 


Source: collage seaseight - photo www.worldfurnituredesign.com, www.thisnext.com, www.chairboner.tumblr.com, www.redoitdesign.wordpress.com, www.notonlydesign.blogspot.com, www.justbejealous.wordpress.com, www.interiorholic.com, www.houzz.com, www.housetohome.co.uk, www.furnnish.wordpress.com, www.fantoni.it, www.didntitellyouthat.com, www.designapothecary.wordpress.com, www.deardesigner.blogspot.com, www.creamylife.com, www.contemporist.com, www,craftscollection.dk, www.calliegrayson.blogspot.com, www.atlantahomes.com, www.apartmenttherapy.com, www.allaboutwalls.wordpress.com.

domenica 8 maggio 2011

WHO'S THAT GIRL? PART 2

9 COMMENTI
Eccomi qui, con la seconda parte sull'utilizzo di Photoshop tra le stars. E' una cremina davvero efficace!


Come avrete capito, vi mostro un po' di before & after. Whew (sospiro di sollievo)... quanto mi sento normale!

NB: con questo post non voglio dire che nel "prima" queste donne siano brutte! Se c'è bisogno di ritoccare Jessica Alba... io mi sparo!!

Di questa selezione, secondo me, il più scandaloso è quello di Hilary Duff! Povera l'hanno davvero trasformata, perché non chiamare qualcun'altra a questo punto?













Source: www.blog.modelmanagement.com, www.blog.punjabilokvirsa.com, www.entertainmentwise.com, www.magazine.libero.it, www.modablog.girlpower.it, www.ssy.org.uk, www.styleite.com, www.tools.themercury.com, www.uberhumor.com, www.vitadavips.iobloggo.com

venerdì 6 maggio 2011

WHO'S THAT GIRL? PART 1

5 COMMENTI
Da graphic designer non posso far altro che amare Photoshop, ma molte volte mi chiedo come si possa arrivare a ritoccare talmente tanto una persona da non riconoscerla più.
E' quello che mi è capitato guardando certe pubblicità o certe copertine di riviste.

Cosa ne pensate?






Mistero inspiegabile: cosa succede alle teste delle cover girl della rivista Cosmopolitan? Sembrano appiccicate con il pattex! E il corpo stra-ritoccato? Alla prossima puntata!







Source: photo www.seidimonda.repubblica.it, www.ombrelloblu.com, www.novelasymas.com, www.gossipscoop.altervista.org, www.fanpop.com, www.fashionmodeldirectory.com, www.happysocks.com, www.minnasdiary.blogspot.com, www.popcrunch.com